CAGED ANIMALS + FLeUR

Immagine: 
CAGED ANIMALS + FLeUR
Date: 
28/01/2014 - 21:00
Titolo: 
CAGED ANIMALS + FLeUR
Prezzo: 

3 euro

Descrizione: 

CAGED ANIMALS

Vincent Cacchione fa musica da solo, e quando la pubblica si chiama Caged Animals. Poi, a suonare gli strumenti, mette delle facce familiari. E insieme girano l’America e il mondo, dopo essere partiti da un piccolo blog. A leggerlo, quel piccolo blog, ti rendi conto che Vin ci crede un casino. Si prende tempo per spiegare il senso delle sue canzoni, si racconta, farcisce i post di cuoricini e faccine che neanche fosse fermo ai primi messaggini che mandi alla tipa che ti piace. E anche se i suoi pezzi sono semplici semplici hanno dietro delle storie complicate: c’entrano le green card, la ricerca della felicità e Jeff Mangum dei Neutral Milk Hotel, ad esempio. A livello musicale, i punti di riferimento sono l’indie pop, il twee, il cantautorato elettronico (pensate a una versione underground di Owl City, ma senza tormentoni). Pensiamo a uno Youth Lagoon meno visionario e più compresso in una forma-canzone. Il suo nuovo disco si chiama In the Land of Giants ed il 28 gennaio lo suonerà nel Basement dell'Astoria.

Intervista completa qui:
rumoremag.com/caged-animals-intervista

facebook.com/CagedAnimals

FLeUR
Due laptop sul palco, usati per far scontrare beats taglienti contro melodie siderali, programmazione e serie matematiche contro improvvisazione, questo è FLeUR, progetto composto da Francesco Lurgo, (Tacuma Orchestra Elettronica) ed Enrico Dutto, che da Torino guarda alla Gran Bretagna della Warp Records e alla Berlino degli Einsturzende Neubauten e della Raster-Noton, reinterpretandone il freddo suono elettronico con l'aggiunta del calore portato dall'esperienza di anni in live bands.
Dopo l’esperienza live maturata in parti uguali fra clubs e sonorizzazioni e fra Torino e Berlino, FLeUR è ora in studio al lavoro sulla prima pubblicazione ufficiale, che ospiterà fra i suoi solchi importanti ospiti speciali.

facebook.com/FLeUR